Bandi Simest: tutti i finanziamenti attivi per le PMI

Bandi simest

Secondo l’ultima analisi di SACE Che Export Tira?, tra gennaio e febbraio 2024 le vendite italiane all’estero sono risultate in rialzo dello 0,8%. Tra i settori in crescita ci sono i mezzi di trasporto (+19,2%, escludendo gli autoveicoli) e alimenti e bevande (+12,7%). Le vendite verso i Paesi Ue hanno riportato un lieve aumento del +0,3%, mentre ampia è risultata la crescita verso i Paesi extra-Ue, con un +1,3%.

Per mantenere questo trend di crescita, sono attivi anche per il 2024 i bandi SIMEST, che rappresentano una straordinaria occasione per le imprese italiane che desiderano internazionalizzarsi. Alle già note misure dedicate all’e-commerce e alla partecipazione a fiere ed eventi, da luglio 2023 si sono affiancati diversi interessanti finanziamenti Simest, tra cui anche una dedicata alle consulenze. Vuoi avere maggiori informazioni? Allora continua a leggere questo articolo, in cui esploreremo le sei misure offerte da Simest per le imprese che vogliono espandersi a livello globale.

Cos’è Simest e come funziona?

La SIMEST è una società italiana del Gruppo Depositi e Prestiti, istituita dal Ministero del Commercio con l’Estero. Creata per aiutare e sostenere le imprese italiane all’estero, la SIMEST offre servizi e consulenza su diversi aspetti, come la fatturazione elettronica, i corrispettivi giornalieri, i dazi doganali e i processi di internazionalizzazione.

Dal 2011, la SIMEST ha anche il potere di acquistare partecipazioni minoritarie in imprese italiane e dell’Unione Europea senza ricevere agevolazioni speciali. Nel 2016 la SIMEST è stata incorporata nel gruppo Cassa Depositi e Risparmi e unita alla SACE. Questo ha condotto alla creazione del famoso Polo dell’Export e dell’Internazionalizzazione del Gruppo. I servizi e l’assistenza sono stati quindi raggruppati in un’unica grande entità a cui le diverse imprese costituite nei paesi al di fuori dell’UE possono fare riferimento. Le aziende hanno così un punto di riferimento per tutte le fasi del loro progetto, dall’apertura dell’attività all’estero e la valutazione iniziale fino all’integrazione e all’espansione attraverso investimenti diretti all’estero.

I finanziamenti agevolati e a fondo perduto di Simest

L’obiettivo principale di Simest è promuovere lo sviluppo dell’imprenditorialità italiana che vuole crescere e diventare competitiva sui mercati mondiali. Per raggiungere questo obiettivo, la società offre soluzioni per tutte le esigenze:

  • finanziamenti a tasso agevolato per supportare le PMI che iniziano ad affacciarsi all’estero
  • contributi a fondo perduto per favore la competitività delle imprese italiane che esportano beni e servizi
  • partecipazione al capitale di rischio per soddisfare la domanda estera di beni favorendo la produzione in loco

Cosa finanzia Simest nel 2024?

Come visto nel paragrafo sopra, Simest opera attraverso finanziamenti per l’internazionalizzazione, contributi alle esportazioni e con la partecipazione al capitale di rischio. Ma cosa può finanziare un’impresa con Simest 2024? Ecco una lista, non esaustiva, di esempi:

  • gli studi di fattibilità, per valutare le opportunità di investimento all’estero
  • le consulenze specialistiche per l’export
  • la partecipazione a fiere e mostre extra UE
  • i programmi di inserimento sui mercati extra Ue per avviare le prime strutture commerciali
  • l’inserimento in azienda di figure specializzate
  • gli investimenti per attrezzature tecnologiche

Proprio perché Simest offre così tante opportunità a supporto delle PMI che vogliono aprirsi o consolidarsi all’estero, vediamo passiamo in rassegna tutte le agevolazioni Simest attive anche nel 2024.

SIMEST E-commerce: tasso agevolato e il contributo a fondo perduto per espanderti online

L’e-commerce è uno dei settori che ha conosciuto una crescita esponenziale negli ultimi anni. Per questo motivo, SIMEST offre un’agevolazione specifica per le imprese che desiderano espandere il proprio business online a livello internazionale. Questa misura fornisce, tra le altre cose, sostegno finanziario per:

  • l’apertura di nuovi canali di vendita online
  • l’adattamento dei siti web per il mercato estero
  • la promozione dei prodotti sui principali marketplace globali.

Questo bando Simest prevede sia un finanziamento a tasso agevolato in regime “de minimis” fino a un massimo di 500.000€, sia la possibilità di ottenere un contributo a fondo perduto fino al 10% dell’importo richiesto e comunque fino a un massimo di 50.000€.

Una PMI che mira ha portare i propri prodotti e servizi fuori dall’Italia e dall’UE, dovrebbe sfruttare questa opportunità utile a raggiungere un pubblico più vasto e aumentare significativamente le possibilità di crescita e profitto.

Sei interessato a Simest E-commerce? Allora, fissa subito una prima consulenza gratuita e non vincolante.

SIMEST Transizione Digitale e/o Ecologica: la novità per investire in una crescita sostenibile

Ormai da anni, non solo con il PNRR, la transizione verso un’economia digitale e sostenibile è una priorità per molte imprese. Per incentivare il raggiungimento di questo obiettivo, SIMEST ha inserito tra le sue misure una novità: Transizione Digitale e/o Ecologica. Con questa linea vengono offerte agevolazioni volte proprio a sostenere le imprese che desiderano investire in tecnologie innovative per la digitalizzazione dei processi aziendali o per adottare pratiche ecologiche e sostenibili.

Nello specifico si tratta di un finanziamento agevolato “de minimis”, destinato a sostenere investimenti in transizione digitale e/o ecologica delle imprese. Almeno il 50% del finanziamento deve essere utilizzato per tali scopi, mentre la restante parte (fino al 50%) può essere destinata a ulteriori investimenti per il rafforzamento patrimoniale.

L’importo massimo finanziabile dipende dalla dimensione dell’impresa:

  • Micro Imprese: fino a € 500.000
  • PMI e PMI innovative: fino a € 2.500.000
  • Altre imprese: fino a € 5.000.000

L’importo minimo di investimento richiesto è di € 10.000, mentre la quota massima a fondo perduto può arrivare fino al 10% dell’importo richiesto, fino a un massimo di € 100.000.

Questa nuova agevolazione di Simest permette alle imprese di beneficiare di un supporto finanziario significativo per implementare soluzioni tecnologiche avanzate o adottare pratiche commerciali sostenibili, consentendo loro di essere all’avanguardia nel mercato globale.

SIMEST Fiere ed eventi: conquistare nuovi mercati attraverso le esposizioni internazionali

Per le imprese, fiere ed eventi internazionali sono un’eccellente occasione per fare networking, presentare i propri prodotti e servizi e instaurare relazioni commerciali con potenziali clienti e partner internazionali. SIMEST offre interessanti agevolazioni finanziarie per supportare le micro, le piccole e le medie imprese a partecipare a questi eventi, sia nazionali con carattere internazionale che internazionali, coprendo parte delle spese di affitto degli stand, logistica e promozione.

Finanziamento a tasso agevolato in regime “de minimis” per sostenere la partecipazione fino a massimo 3 eventi di carattere internazionale, anche virtuali, tra: Fiere, Mostra, Missioni imprenditoriali o Missioni di sistemi, per la promozione di beni e/o servizi prodotti in Italia o a marchio italiano registrato.

Questa misura prevede che l’importo massimo che un’impresa può chiedere sia pari al minore tra:

  • il 20% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio per domande fino a € 150.000;
  • il 20% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci per domande superiori a € 150.000;
  • € 500.000.

Per quanto riguarda il contributo a fondo perduto, l’azienda può ottenerlo fino al 10% dell’importo richiesto e fino a un massimo di 50.000€.

Questo sostegno finanziario facilita senza dubbio la partecipazione delle imprese a fiere chiave nel loro settore, offrendo un’opportunità senza pari per ampliare la propria visibilità e generare nuove opportunità commerciali.

SIMEST Temporary Manager: competenze manageriali per l’internazionalizzazione

L’internazionalizzazione richiede competenze manageriali specifiche per affrontare le sfide dei mercati esteri. SIMEST offre un’agevolazione per l’assunzione di Temporary Manager, figure professionali esperte nella gestione di processi di internazionalizzazione. Questi manager apportano competenze e know-how strategici per aiutare le imprese a sviluppare e implementare con successo le loro strategie di espansione internazionale. I Temporary Manager hanno il compito di aiutare le imprese a realizzare progetti di innovazione tecnologica, digitale o ecologica e vengono inseriti in azienda tramite un Contratto di Temporary Management stipulato con una Società di servizi terza.

Anche in questo caso si tratta di un finanziamento agevolato “de minimis” per il quale è richiesto un investimento minimo di 10.000€, mentre l’importo massimo finanziabile è il minore tra il 20% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci e € 500.000. Per quanto riguarda il contributo a fondo perduto, l’azienda puà richiedere una quota fino al 10% dell’importo richiesto per il finanziamento agevolato, fino a un massimo di € 50.000.

Con la riattivazione del Temporary Manager, SIMEST permette alle imprese di accedere a competenze manageriali specializzate, senza dover affrontare oneri finanziari significativi.

SIMEST Certificazioni e Consulenze: la novità per il supporto a qualità e consulenza specializzata

La qualità dei prodotti e dei processi aziendali è fondamentale per avere successo a livello internazionale. Per questo SIMEST offre agevolazioni finanziarie per ottenere certificazioni di qualità riconosciute a livello internazionale e per accedere a servizi di consulenza specializzata.

La linea “Certificazioni e Consulenze” è un finanziamento agevolato “de minimis” che supporta gli investimenti ad esempio per:

  • le consulenze specialistiche e studi di fattibilità per espandersi all’estero, inclusa la formazione sull’export e l’internazionalizzazione, o per innovazione digitale, tecnologica e di prodotto, con l’obiettivo di internazionalizzare l’attività dell’impresa.
  • l’ottenimento di certificazioni di prodotto, protezione dei diritti di proprietà intellettuale, certificazioni di sostenibilità e innovazione tecnologica.

L’importo minimo di investimento è di 10.000€, mentre l’importo massimo finanziabile è quello minore tra il 20% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci e € 500.000€. È prevista inoltre una quota a fondo perduto, pari al 10% dell’importo richiesto per il finanziamento agevolato, e fino un massimo di € 50.000.

Questo supporto finanziario consente alle imprese di investire nel supporto professionale e nella qualità dei propri prodotti e processi, migliorando la propria competitività sul mercato globale e accrescendo la fiducia dei clienti internazionali.

SIMEST Inserimento Mercati: supporto per l’ingresso in nuovi mercati

L’ingresso in nuovi mercati internazionali può essere un processo complesso e costoso. SIMEST offre sostegno finanziario per facilitare l’inserimento delle imprese in nuovi mercati esteri, coprendo parte delle spese di apertura di nuove sedi, acquisizioni di aziende locali o costi di marketing e promozione. Questa agevolazione può rappresentare un notevole vantaggio per le imprese che desiderano espandersi all’estero, fornendo loro le risorse finanziarie necessarie per superare le barriere all’ingresso e accelerare il processo di internazionalizzazione.

Anche per quest’ultima linea, Simest propone un finanziamento agevolato “de minimis”. L’agevolazione mira a supportare gli investimenti sui mercati internazionali riguardanti:

  • l’apertura di nuove strutture commerciali all’estero dove l’azienda non è già presente
  • il potenziamento o la sostituzione di strutture commerciali esistenti, ad eccezione dei negozi, per promuovere beni e servizi italiani o a marchio italiano registrato. Le tipologie di strutture ammissibili sono negozi, corner, showroom e uffici.

L’importo minimo richiesto è di € 10.000 e l’importo massimo finanziabile è il minore tra il 35% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci e un importo che dipende dalla dimensione dell’impresa:

  • Micro Imprese: € 500.000
  • PMI e PMI innovative: € 2.500.000
  • Altre imprese: € 3.500.000

Infine, la quota massima a fondo perduto può arrivare fino al 10% dell’importo richiesto per il finanziamento agevolato, con un massimo di € 100.000. Questa somma, come per tutte le linee viste in precedenza nell’articolo, è concessa come incentivo alle imprese richiedenti in base ai requisiti specifici.

Come presentare domanda per accedere alle agevolazioni per l’internazionalizzazione?

Per beneficiare delle agevolazioni finanziarie offerte dai bandi SIMEST, è essenziale presentare una domanda accurata e ben strutturata. Dato che il tempo per prepararsi è poco, l’iter non è semplice e la documentazione richiesta può variare a seconda della misura scelta, è consigliabile affidarsi a un’azienda specializzata in finanza agevolata come noi di Finera. Noi ti garantiamo competenze ed esperienza, guidandoti attraverso tutto il processo, assicurandoci che tutti i requisiti siano soddisfatti e aumentando le tue probabilità di successo nell’ottenere le agevolazioni. Affidarsi a professionisti del settore può semplificare notevolmente il processo di accesso ai finanziamenti agevolati Simest, consentendoti di concentrarti sullo sviluppo delle tue attività internazionali in modo più efficace e redditizio. Perciò, se vuoi accedere ai finanziamenti Simest, richiedi ora una prima consulenza gratuita con Finera.

Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui l’azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.

Ultimi articoli

Bandi simest

Bandi Simest: tutti i finanziamenti attivi per le PMI

Bandi e finanziamenti Simest sono sempre un’opportunità interessante per le imprese che vogliono internazionalizzarsi. Inoltre, anche per il 2024, i finanziamenti interessano l’e-commerce, il temporary manager, le fiere, la transizione digitale, le consulenze e l’ingresso in nuovi mercati. Ci sono quindi agevolazioni per ogni necessità. Scopri tutti i dettagli per accedere correttamente. Leggi l’articolo.

Leggi tutto →
Invitalia bandi

Invitalia bandi: la lista completa 2024

Nel 2024, Invitalia continua a essere un punto di riferimento per imprese e start-up italiane, offrendo una vasta gamma di opportunità di finanziamento, inclusi contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso zero. Leggi questo articolo e scopri la lista completa e aggiornata dei bandi Invitalia attivi nel 2024.

Leggi tutto →
Imprenditoria femminile

Imprenditoria femminile: guida ai fondi 2024

In Italia ci sono 1 milione e 325mila imprese femminili, che registrano una crescita in molti settori come la sanità e l’insegnamento. L’imprenditoria femminile è quindi un elemento fondamentale per l’economia italiana ed è per questo motivo che vengono stanziati fondi e agevolazioni per incentivarne la crescita. Scopri tutti i dettagli sull’imprenditoria femminile italiana e accedi ai fondi attivi nel 2024.

Leggi tutto →
Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui la tua azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.