Bando Imprese Borghi: domande entro l’11 settembre 2023

Bando imprese borghi

Il bando Imprese Borghi mira a supportare le piccole e medie imprese piccoli borghi italiani, per aiutarne lo sviluppo economico. L’iniziativa prevede un finanziamento a fondo perduto di 75mila euro e le domande devono essere presentate entro l’11 settembre 2023. Ma quali sono le spese ammesse? E come presentare domanda? Leggi l’articolo per scoprire maggiori dettagli.

Bando Imprese Borghi: tutto quello che c’è da sapere

Il bando Imprese Borghi promuove la crescita e l’innovazione delle piccole e medie imprese nei borghi di tutta Italia tramite. Per partecipare, però, è necessario soddisfare determinati requisiti come, ad esempio, essere in regola dal punto di vista contributivo e fiscale. Inoltre, dovrai presentare anche un piano dettagliato che illustri in che modo il finanziamento andrà a contribuire con lo sviluppo della tua attività. 

Le domande devono essere presentate entro l’11 settembre del 2023 tramite il sito Invitalia e la misura è articolata secondo queste 3 linee di intervento: 

  • Linea d’intervento A: mira a realizzare 21 progetti pilota, uno per ciascuno delle regioni. Sono stati già ammessi progetti per circa 400 milioni di euro.  
  • Linea d’intervento B: l’obiettivo è realizzare 2111 progetti locali di rigenerazione culturale e sociale che interessano 294 borghi.  
  • Regime di aiuto a favore delle micro, piccole e medie imprese 

Per maggiori informazioni, ti rimandiamo all’articolo interamente dedicato al Bando Imprese Borghi 2023.

Come ottenere il bando Imprese Borghi

Il bando “Imprese Borghi” costituisce un’opportunità rilevante per le piccole e medie imprese operanti nei pittoreschi borghi italiani. Grazie a un finanziamento a fondo perduto di 75.000 euro, questo bando offre la possibilità di concretizzare progetti finalizzati allo sviluppo e al miglioramento delle attività imprenditoriali, contribuendo così alla crescita economica delle comunità locali.

La partecipazione a questo incentivo non solo fornisce un sostegno finanziario sostanziale, ma consente anche alle imprese di consolidare la loro presenza all’interno dei suggestivi borghi italiani, permettendo loro di valorizzare ulteriormente la propria offerta e la propria attrattività.

Tuttavia, è importante sottolineare che l’accesso alle agevolazioni non è sempre agevole come potrebbe sembrare. Le aziende, infatti, si trovano spesso in difficoltà per mancanza di conoscenza delle normative relative alle agevolazioni, perché si affidano ai commercialisti per presentare domanda e perché commettono errori nella rendicontazione delle spese.

Per evitare questi errori che possono pregiudicare irrimediabilmente l’accesso alle agevolazioni, molti imprenditori si rivolgono a società specializzate nel campo della finanza aziendale. In questo contesto, Finera, grazie al suo competente staff, offre supporto quotidiano agli imprenditori per facilitare l’accesso alle agevolazioni di cui necessitano. Se anche tu desideri beneficiare di tali agevolazioni per finanziare gli investimenti nella tua attività, non esitare a richiedere una consulenza gratuita con uno dei nostri esperti consulenti.

Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui l’azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.

Ultimi articoli

Società benefit

Società Benefit: cosa sono, requisiti e vantaggi

La società benefit è una forma giuridica introdotta in Italia solo nel 2016. Questa tipologia di società ha tre caratteristiche: scopo, responsabilità e trasparenza. Ma come funzionano le società benefit? Quali sono i requisiti per diventarlo e quali vantaggi ne trae un’azienda? Scopri i dettagli in questa guida.

Leggi tutto →

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui la tua azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.