Proprietà intellettuale: avviato il Fondo EUIPO 2024 per le PMI

Proprietà intellettuale fondo euipo per PMI

L’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) ha annunciato il lancio dell’edizione 2024 del Fondo per le PMI, una mossa strategica per incentivare le PMI dell’Unione Europea a proteggere i loro diritti di proprietà intellettuale. Questo programma, attivo dal 2022, ha dimostrato di essere un pilastro fondamentale nel sostenere l’innovazione e favorire lo sviluppo economico sostenibile tra le imprese europee, offrendo sostegno finanziario attraverso l’emissione di voucher specifici.

Per l’anno 2024, il Fondo PMI si arricchisce di novità e miglioramenti significativi, mirando a rendere ancora più accessibile la protezione dei diritti di proprietà intellettuale per le imprese. Tra questi, spicca l’aumento della soglia di rimborso disponibile per i beneficiari dei voucher. Ma cos’è il Fondo EUIPO PMI? E cosa prevedono questi voucher 2024? Scopri tutti i dettagli in questo articolo.

Fondo PMI EUIPO: cos’è il fondo per la proprietà intellettuale?

Il Fondo PMI dell’EUIPO, l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale, è un’iniziativa creata per sostenere le piccole e medie imprese (PMI) dell’Unione Europea nel proteggere i loro diritti di proprietà intellettuale (PI). L’obiettivo principale del Fondo è quello di rendere più accessibile e meno oneroso per le PMI l’ottenimento e la gestione della protezione della PI, incoraggiandole così a innovare e a crescere.

Questo programma offre un supporto finanziario sotto forma di voucher che le PMI possono utilizzare per coprire una parte dei costi associati alla registrazione di marchi, disegni e modelli, così come per la protezione dei brevetti e delle varietà vegetali. I voucher sono destinati a coprire specifiche spese di PI, inclusi i costi di domanda, esame, registrazione e pubblicazione, nonché le spese legali associate alla redazione e al deposito delle domande di brevetti europei.

Dal suo lancio, il Fondo PMI ha introdotto diverse edizioni, ciascuna con l’obiettivo di migliorare e ampliare il supporto offerto alle imprese. Le varie edizioni hanno incluso aumenti nei limiti di rimborso e l’introduzione di nuovi voucher per rispondere meglio alle esigenze delle PMI in materia di proprietà intellettuale. L’iniziativa è un esempio concreto dell’impegno dell’UE a promuovere l’innovazione e la competitività delle sue imprese nel mercato globale.

Voucher Fondo PMI EUIPO: cosa sono e cosa prevedono?

I voucher del Fondo PMI dell’EUIPO sono incentivi finanziari progettati per assistere le piccole e medie imprese (PMI) dell’Unione Europea nella protezione dei loro diritti di proprietà intellettuale (PI). Questi voucher mirano a ridurre il costo associato alla registrazione e gestione di marchi, disegni, modelli, brevetti e varietà vegetali, rendendo più accessibile per le PMI l’ottenimento di una protezione legale per le loro innovazioni e creazioni.

Le 3 categorie di voucher del Fondo per la proprietà intellettuale 2024

I voucher del Fondo PMI 2024 sono strutturati in tre categorie principali, ognuna destinata a specifiche esigenze di protezione della proprietà intellettuale:

  1. Voucher A: Orientato alla registrazione di marchi, disegni e modelli, questo voucher offre una copertura fino al 75% delle spese di domanda, inclusi i costi per le classi aggiuntive, esame, registrazione, pubblicazione e differimento della pubblicazione, sia a livello UE che nazionale e regionale. Per la protezione di marchi, disegni e modelli al di fuori dell’UE, il rimborso scende al 50%, con un limite massimo di rimborso fissato a 1.000 euro per impresa.
  2. Voucher B: Focalizzato sulla protezione brevettuale, copre il 75% delle spese per la ricerca di anteriorità, deposito, esame, concessione e pubblicazione dei brevetti a livello nazionale in un membro dell’UE, oltre al deposito e alla ricerca per i brevetti europei. Include anche un rimborso del 50% per le spese legali associate alla redazione e al deposito delle domande di brevetti europei, con un massimo di 1.500 euro per le tasse e 2.000 euro per le spese legali, per un totale di 3.500 euro per impresa.
  3. Voucher C: Dedicato alla registrazione di varietà vegetali, offre una copertura del 75% sulle spese di domanda online e di esame a livello dell’UE, fino a un massimo di 1.500 euro per impresa.

Come presentare domanda per accedere ai voucher del Fondo PMI EUIPO 2024

Le PMI interessate ai voucher del Fondo PMI 2024 possono presentare domanda fino al 6 dicembre 2024, a meno che i fondi non si esauriscano prima di tale data. Questa iniziativa rappresenta una opportunità preziosa per le imprese europee di rafforzare la loro competitività e innovazione attraverso una gestione efficace e finanziariamente sostenibile dei loro diritti di proprietà intellettuale.

L’accesso ai voucher richiede la presentazione di una documentazione specifica, per la quale potrebbe essere necessario il supporto di un esperto in finanza aziendale. Il team di Finera può supportarti ad accedere sia a questi voucher per la proprietà intellettuale che ad altre agevolazioni e finanziamenti. Vuoi maggiori informazioni? Contattaci per una prima consulenza gratuita e non vincolante.

Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui l’azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.

Ultimi articoli

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui la tua azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.