Invoice trading: come usarlo per lo smobilizzo dei crediti [GUIDA]

Invoice trading

Nei contesti aziendali odierni, il concetto di “invoice trading” sta trovando sempre più spazio come strumento per accelerare i flussi di cassa e migliorare la gestione dei crediti. Nelle prossime righe di questo articolo, abbiamo deciso di fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno per sfruttare al meglio una strategia finanziaria di questo tipo.

L’invoice trading, conosciuto anche come anticipo fatture, è una pratica finanziaria attraverso cui le imprese vendono i propri crediti non pagati a terze parti, solitamente investitori oppure intermediari finanziari. Così facendo, le imprese possono ottenere liquidità a breve termine che può essere investita per varie situazioni.

Smobilizzare il credito è una pratica importante che può avere risvolti anche dal punto di vista fiscale. Infatti, i crediti possono rimanere congelati per mesi e limitare la capacità di investimento da parte delle aziende. Ecco che l’invoice trading svolge un ruolo interessante, ovvero quello di trasformare rapidamente il credito in denaro. Continua a leggere e scopri come funziona e quali sono i vantaggi nel dettaglio.

Cos’è l’invoice trading e quali sono i vantaggi per le aziende

Come detto, l’invoice trading è noto anche come factoring inverso oppure reverse factoring. Si tratta di una pratica finanziaria che consente alle imprese di convertire i propri crediti commerciali in liqudiità immediata. Per capire al meglio il concetto appena espresso, aiutiamoci con un esempio esplicativo:

Immaginiamo che l’azienda A abbia fornito beni e servizi al’azienda B, generando una fattura con pagamento futuro. L’azienda A, invece di attendere il termine di pagamento convenuto, può rivolgersi allo strumento dell’invoice trading. Pertanto, un intermediario finanziario oppure una piattaforma online specializzata in questo servizio, acquisterà la fattura di A, anticipando un certo imorto. Successivamente, il cliente B effettuerà il pagamento direttamente all’intermediario finanziario.

Si tratta di un’alternativa particolarmente efficace al tradizionale sistema di recupero crediti che può richiedere molto tempo e numerose risorse. Invece, l’invoice trading può essere ottenuto quasi in maniera istantanea, ottenendo subito la liquidità che serve all’impresa. L’adozione dell’invoice trading comporta una serie di vantaggi chiave per le imprese di tutte le dimensioni e settori:

  1. Miglioramento della liquidità: Il vantaggio più evidente è la capacità di accedere rapidamente a denaro contante. Questo permette alle imprese di coprire spese immediate, effettuare investimenti strategici, o semplicemente garantire una migliore gestione finanziaria.
  2. Riduzione del rischio di insolvenza: L’invoice trading può aiutare a ridurre il rischio di insolvenza poiché le imprese ricevono pagamenti più tempestivi e prevedibili.
  3. Crescita aziendale: La maggiore liquidità può essere investita per sostenere la crescita, espandere le operazioni o cogliere opportunità di mercato.
  4. Semplificazione della gestione crediti: L’outsourcing del recupero crediti semplifica la gestione finanziaria, consentendo alle aziende di concentrarsi su altre attività chiave.
  5. Maggiore fiducia dei fornitori: L’uso dell’invoice trading può migliorare la reputazione dell’azienda come partner affidabile tra i fornitori, incoraggiando relazioni commerciali più solide.

Come funziona l’invoice trading?

Avrai sicuramente capito che cos’è l’invoice trading, adesso è arrivato il momento di comprendere come funziona uno strumento di questo tipo e in che modo può essere applicato. Ecco come funziona nel dettaglio:

  • Emissione dell’invoice: l’inizio del processo si ha nel momento in cui un’impresa emette una fattura al suo cliente per beni e servizi forniti. Si tratta di un credito che sarà pagato in futuro.
  • Selezione del credito da smobilizzare: l’azienda sceglie qual è il credito che intende smobilizzare con l’invoice trading.
  • Contatto con un intermediario o con una piattaforma: con il terzo passaggio, l’azienda si mette in contatto con un intermediario oppure con una piattaforma che offre questo servizio.
  • Caricamento della fattura: l’azienda carica la fattura scelta sulla piattaforma, specificando dati come importo e scadenza.
  • Valutazione dell’invoice: l’ente a cui l’azienda si è rivolto valuta la proposta di invoice in base a fattori come rischio associato al cliente debitore, qualità della fattura. Successivamente, sarà deciso un finanziamento parziale o totale.
  • Accettazione dell’offerta: qualora l’offerta venisse accettata da parte dell’azienda, otterrà subito il denaro da parte dell’intermediario.
  • Pagamento del cliente debitore: una volta scaduta l’invoice, il cliente debitore effettuerà il pagamento nei confronti dell’intermediario finanziario oppure della piattaforma.
  • Ricezione del saldo: l’azienda riceve il saldo residuo, ovvero la differenza tra l’importo accettato e i costi e le commissioni a fronte del servizio offerto dall’intermediario finanziario oppure dalla piattaforma.

Come sfruttare correttamente l’invoice trading

Per sfruttare al meglio lo strumento dell’invoice trading, l’azienda deve fare attenzione ad una serie di aspetti davvero importanti. Per prima cosa, è necessario identificare le fatture migliori da smobilizzare considerando elementi come importo, scadenza e solidità finanziaria del cliente. Successivamente, l’azienda dovrà fare una selezione accurata dell’intermediario giusto e che sia affidabile. Inoltre, è importante comprendere anche i costi dell’operazione per capire se si tratta di un’attività conveniente per l’azienda.

Terminate queste valutazioni, è arrivato il momento di utilizzare i fondi così ottenuti in maniera strategica per migliorare la gestione finanziaria dell’azienda e coprire gli eventuali costi urgenti. Dopo, vale la pena monitorare e tener traccia delle operazioni per garantire una gestione finanziaria efficiente.

Quanto è importante smobilizzare i crediti per un’azienda?

La gestione in maniera efficace dei crediti è un elemento fondamentale per garantire l’equilibrio della salute finanziaria di tutte le imprese. Lo smobilizzo dei crediti, quindi, è un’attività che non può essere in alcun modo sottovalutata perché è un mezzo per liberare il capitale immobilizzato nei crediti commerciali. Ciò consente di migliorare la liquidità aziendale e contribuisce alla crescita e alla stabilità finanziaria.

Spesso le imprese si trovano in una situazione in cui parte sostanziale del proprio capitale è “bloccato” da crediti commerciali nei confronti dei clienti. Essenzialmente, si tratta di denaro che è stato guadagnato ma che non è liquido finché i clienti non procedono al pagamento delle fatture. Ciò si può tradurre in tre aspetti negativi:

  1. Flusso di cassa limitato: Un eccessivo ritardo nei pagamenti dei clienti può compromettere la capacità dell’azienda di coprire spese quotidiane, investire in nuove opportunità o persino pagare fornitori e dipendenti in modo tempestivo.
  2. Limitazioni nella crescita: Il capitale legato ai crediti può limitare la capacità dell’azienda di crescere e svilupparsi in modo ottimale. L’azienda potrebbe perdere occasioni di espansione o nuovi investimenti a causa della mancanza di liquidità.
  3. Aumento del rischio di insolvenza: La mancanza di liquidità può aumentare il rischio di insolvenza, rendendo difficile per l’azienda onorare i propri obblighi finanziari.

Rendere liquidi i crediti, invece, consente alle aziende di ottenere denaro immediatamente e portare ad una accelerazione del flusso di cassa. Inoltre, la liquidità aggiuntiva può essere utilizzata per coprire spese immediate, effettuare pagamenti oppure investimenti strategici. Ciò si traduce in una riduzione del debito oppure nel mantenimento di una situazione finanziaria virtuosa. In ultima analisi, lo smobilizzo dei crediti consente anche di ridurre i rischi associati al mancato pagamento delle fatture.

Vantaggi e svantaggi dell’invoice trading

L’invoice trading, quindi, è una pratica che può essere molto di aiuto per le imprese alla ricerca di una liquidità immediata. Tuttavia, è importante anche considerare gli eventuali rischi a cui si va incontro facendo diventare l’azienda troppo dipendente da uno strumento di questo tipo.

Vantaggi dell’invoice trading

  • Miglioramento della Liquidità: L’accesso rapido ai fondi consente alle imprese di affrontare spese immediate, pagamenti fornitori e opportunità di investimento.
  • Riduzione del Rischio di Insolvenza: Ricevere pagamenti anticipati aiuta a ridurre il rischio di insolvenza, poiché l’azienda è più in grado di onorare i propri obblighi finanziari.
  • Crescita Accelerata: I fondi ottenuti dall’invoice trading possono essere reinvestiti per sostenere la crescita aziendale, espandere le operazioni o cogliere nuove opportunità di mercato.
  • Semplificazione della Gestione Crediti: L’outsourcing del recupero crediti semplifica la gestione finanziaria, consentendo alle aziende di concentrarsi su altre attività cruciali.

Svantaggi dell’invoice trading

  • Costi di gestione: i costi per rivolgersi a un servizio di invoice trading prevedono commissioni, per le quali la PMI incassa il 60-70% della liquidità.
  • Pro solvendo: spesso l’invoice trading viene effettuato in modalità pro solvendo. Ciò significa che, se i debitori risultano insolventi, l’azienda cessionaria (che ha acquistato il credito) potrebbe rivalersi sull’azienda cedente (che ha venduto il credito), la quale potrebbe quindi avere problemi di natura finanziaria.
  • Complessità amministrativa: l’integrazione dell’invoice trading nelle operazioni amministrative potrebbe destare qualche difficoltà.

La soluzione per fare invoice trading e ottenere liquidità in 48 ore

L’invoice trading rappresenta una strategia finanziaria interessante per le imprese, in grado di liberare il capitale immobilizzato nei crediti commerciali e migliorare significativamente la liquidità aziendale.

Questa pratica finanziaria viene sempre di più integrata nella gestione finanziaria di un’azienda. Le imprese sono in grado di liberare il capitale vincolato nei crediti e mettere in moto un flusso di cassa più rapido, consentendo alla tua azienda di crescere in modo sostenibile e di affrontare con fiducia le sfide economiche moderne.

Ma come fare invoice trading senza incappare nei rischi che abbiamo visto? Come riuscire a ottenere liquidità in tempi brevi smobilizzando il credito senza svantaggi? La soluzione è Jacash, la piattaforma di invoice trading pro soluto di Allcore, gestita da Finera. Con Jacash puoi:

✅ incassare fino al 90% delle tue fatture in anticipo;
✅ ottenere liquidità in 48 ore;
✅ essere tutelato in caso di insoluto del tuo debitore;
✅ dire addio alla burocrazia cartacea delle banche.

Con Jacash, quindi, sei tutelato in caso di insolvenza, ottieni quasi il 100% della liquidità e, il tutto, in tempi brevi, con anche la certezza di essere seguito e assistito da un team di professionisti. Vuoi avere maggiori informazioni su Jacash? Iscriviti gratis alla piattaforma. Un consulente ti contatterà e di darà assistenza per procedere correttamente e in sicurezza nell’anticipo delle tue fatture.

Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui l’azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.

Ultimi articoli

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui la tua azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.