Crediti d’imposta 2023: il 30 novembre è l’ultimo giorno per inviare le domande

Scadenza crediti d'imposta 2023

Il 30 novembre 2023 è la data limite che le aziende italiane hanno per inviare al Ministero delle Imprese e del Made in Italy i dati relativi ai crediti d’imposta per gli investimenti effettuati nel 2022 in beni strumentali nuovi 4.0, in ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica, design e ideazione estetica e per la formazione 4.0. Se hai bisogno di maggiori dettagli, continua a leggere questa news.

Cos’è il credito d’imposta?

I crediti d’imposta sono una forma di agevolazione fiscale che permette alle imprese o ai contribuenti di ridurre l’ammontare delle tasse dovute allo stato. Funzionano come un credito che può essere utilizzato per compensare una parte o la totalità del debito fiscale. Se, ad esempio, un’azienda ha un credito d’imposta di 10.000 euro e un debito fiscale di 15.000 euro, può utilizzare il credito d’imposta per pagare solo 5.000 euro in tasse.

Questi crediti possono essere offerti per vari motivi, come incentivare determinati comportamenti (investimenti in ricerca e sviluppo, innovazioni tecnologiche, formazione dei dipendenti) o per sostenere specifici settori economici o regioni. I crediti d’imposta possono riguardare diverse voci di spesa e sono spesso introdotti per stimolare la crescita economica, l’innovazione o per raggiungere determinati obiettivi di politica sociale o economica.

I 3 crediti d’imposta in scadenza

Come anticipato, il 30 novembre 2023 è l’ultimo giorno utile per l’invio della documentazione necessaria a richiedere 3 crediti d’imposta per investimenti sostenuti nel 2022. Nello specifico, entro il 30 novembre, le imprese interessate avranno l’ultima possibilità di presentare domanda per:

  • investimenti sostenuti nel 2022 per beni strumentali 4.0
  • gli investimenti in ricerca, sviluppo, innovazione tecnologica e design
  • le spese sostenute per la formazione 4.0.

Vediamo nel dettagli questo tris di crediti d’imposta in scadenza.

1. Tutti i dettagli sul credito d’imposta beni strumentali 4.0

Il credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali è stato introdotto dalla legge n. 160/2019 (Bilancio 2020) e dalla legge n. 178/2020 (Bilancio 2021). Questo bonus è finalizzato a supportare le imprese che investono in nuovi beni strumentali, materiali e immateriali, per la trasformazione tecnologica e digitale. La comunicazione di questi investimenti, secondo le disposizioni della legge di bilancio 2021, deve essere inviata entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi per l’anno in cui gli investimenti sono stati effettuati. Il modulo, che deve essere inviato elettronicamente, richiede la firma digitale del legale rappresentante dell’impresa.

2. Crediti d’imposta in Ricerca, Sviluppo e Innovazione Tecnologica

Il bonus per la ricerca e sviluppo, l’innovazione tecnologica, il design e l’ideazione estetica ha l’obiettivo di incentivare gli investimenti in questi ambiti. Anche per questi bonus è necessario che il modulo di comunicazione sia trasmesso elettronicamente e firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa.

3. Bonus Formazione 4.0

Il tax credit (ovvero il credito d’imposta) per la formazione 4.0 riguarda le spese sostenute dalle imprese per la formazione del personale in tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale. Queste comunicazioni devono essere conformi alle indicazioni del Piano nazionale Impresa 4.0 e del decreto del Mise del 4 maggio 2018.

Come accedere alle detrazioni fiscali del MIMIT

Per accedere ai crediti d’imposta, è necessario seguire un processo che generalmente include diversi passaggi tra cui la verifica dei requisiti e la preparazione della documentazione richiesta. È importante ricordare che le procedure e i requisiti specifici possono variare a seconda del tipo di tax credit e della normativa vigente. Pertanto, è sempre consigliato affidarsi a esperti di finanza agevolata, come noi di Finera. Vuoi avere maggiori informazioni e capire come possiamo supportarti per ottenere i crediti d’imposta per beni strumentali, per ricerca e sviluppo e per la formazione 4.0? Allora contattaci per una prima prima consulenza gratuita.

Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui l’azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.

Ultimi articoli

Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui la tua azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.