Garanzia Sace: le 3 novità per i prestiti alle imprese

Garanzia sace

La Legge di Bilancio 2024 ha introdotto strumenti di garanzia SACE innovativi, con lo scopo di favorire gli investimenti in vari settori come infrastrutture, servizi pubblici locali, settore industriale, economia verde e sostenibilità. Tra questi, spicca il programma Garanzia Futuro, specificamente progettato per le PMI e già operativo. Tuttavia sono 3 le novità di garanzia SACE sui prestiti alle imprese. Vuoi scoprirle nel dettaglio? Allora, continua a leggere questo articolo.

Garanzia SACE 2024: 3 strumenti per 3 finalità diverse

I 3 strumenti di Garanzia previsti da SACE per il 2024, si diversificano per finalità:

  • il primo, Nuova Garanzia Sace, mira a sostenere investimenti in ambito infrastrutturale, produttivo e ambientale in Italia,
  • il secondo, Garanzia Futuro per Aziende PMI, è volto a promuovere la crescita delle PMI a livello globale, sostenendo l’innovazione tecnologica, la digitalizzazione e la sostenibilità. Un occhio di riguardo è rivolto alle filiere strategiche, alle zone economicamente meno favorite e al sostegno dell’imprenditorialità femminile;
  • il terzo, Garanzie Green, è destinato a imprese di ogni dimensione per progetti di economia circolare, riduzione delle emissioni e sostenibilità ambientale.

Vediamo ogni strumento nel dettaglio.

Nuova Garanzia SACE 2024: cos’è e cosa prevede

La nuova Garanzia SACE per investimenti infrastrutturali è disponibile fino al 2029. Questa opzione è destinata a entità finanziarie riconosciute come partner esecutivi nel contesto del programma InvestEU, inclusi istituti bancari, compagnie di assicurazione e istituzioni finanziarie sia nazionali che internazionali.

Questa garanzia offre una copertura estesa fino a 25 anni, garantendo fino al 70% dell’importo investito. In casi dove sono presenti fideiussioni, garanzie, o altri tipi di impegni firmati richiesti per l’attuazione di appalti pubblici, la copertura può arrivare al 60%; si riduce al 50% per le esposizioni considerate subordinate.

Le norme specifiche si applicano ai portafogli di finanziamento, accettando investimenti in aree quali infrastrutture (incluse quelle a scopo sociale), servizi pubblici locali, settore industriale, transizione verso un’economia verde e circolare, mobilità eco-compatibile, adattamento e mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici, sostenibilità, resilienza ambientale e climatica, e innovazione nel settore industriale, tecnologico e digitale.

Per importi garantiti in capitale che superano i 375 milioni di euro o il 25% del fatturato dell’entità beneficiaria, oppure che eccedono il miliardo di euro o i 3 miliardi in caso di portafogli di investimenti, è necessaria l’approvazione del Ministero dell’Economia.

Garanzia Futuro: la soluzione attiva per le PMI

Il programma Garanzia Futuro è concepito per supportare le imprese, con un’attenzione speciale verso le Piccole e Medie Imprese (PMI), offrendo una garanzia del 70%. Questa può essere applicata a prestiti di medio e lungo termine, per cifre che variano da 50.000 a 50 milioni di euro e con una durata che può estendersi fino a 20 anni. La disponibilità immediata di questo strumento è garantita da accordi specifici conclusi con Intesa Sanpaolo e Unicredit.

Attraverso questa iniziativa, SACE si impegna a fornire garanzie sui finanziamenti erogati da queste due importanti istituzioni bancarie a favore delle aziende italiane, prestando particolare attenzione alle PMI, secondo le condizioni stabilite. Questi finanziamenti sono progettati per sostenere le spese future o per ammortizzare costi già affrontati nei 18 mesi precedenti la presentazione della domanda di finanziamento.

Garanzie Green: rifinanziate con 3 miliardi e destinate a tutte le imprese

Anche per il 2024 sono state confermate le Garanzie Green, con un rifinanziamento di 3 miliardi di euro, destinate a imprese di ogni dimensione per progetti in economia circolare, riduzione delle emissioni e sostenibilità ambientale. Questi interventi rappresentano un importante sostegno per le aziende italiane, soprattutto per le PMI, orientandole verso una crescita sostenibile e competitiva su scala globale.

Come richiedere un prestito con garanzia SACE?

Per richiedere un prestito con Garanzia SACE, è necessario seguire un processo strutturato che include la valutazione dei requisiti aziendali, la preparazione e presentazione della documentazione necessaria, la scelta e l’approccio a un istituto finanziatore partner di SACE, e l’attesa della valutazione e dell’approvazione del prestito da parte dell’istituto e di SACE. Questo processo implica la collaborazione tra l’impresa richiedente, l’istituto finanziatore e SACE per ottenere la garanzia sul prestito. I dettagli specifici possono variare, quindi è consigliabile contattare direttamente SACE o l’istituto finanziatore per ottenere informazioni precise e aggiornate.

Leggi anche questi articoli:

Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui l’azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.

Ultimi articoli

Blog finera

Cerchi liquidità e contributi per la tua azienda?

Oltre 500 imprese ci hanno già scelto

Scopri tutte le opportunità di cui la tua azienda può benificiare fissando ora una prima consulenza gratuita.